Vai al contenuto
Home » il blog dei COURMATRAILERS » GTC 2022…..è ANDATA!

GTC 2022…..è ANDATA!

E’ andata….. e adesso che è veramente finita, lo possiamo dire con più consapevolezza e tranquillità…passata l’euforia del dopo, la tensione del prima, ora tutto torna alla normalità….

consegna pettorali

Eh sì, perchè si inizia a gestire già dai giorni prima di una partenza, cibo, riposo, preparazione materiali… e poi si va a ritirare il pettorale e lì in un attimo ci si ritrova immersi nell’ambiente dei trail…uno sguardo a tutti quelli intorno a noi, un sorriso ai volontari, un saluto agli organizzatori e il disorientamento di trovarsi in mezzo a una folla, per noi che siamo un pò selvatici…..e lo scoprire nel fondo di ogni sorriso e di ogni parola, quella velata tensione che si fa fatica a far vedere, perchè il più delle volte, facciamo noi stessi fatica a riconoscerla..

E poi arriva il momento della partenza….c’è chi riesce a dormire chi no…. chi riesce a mangiare e chi no……

E’ il momento in cui bisognerebbe avere la massima chiarezza, perchè oramai i giochi sono fatti…in gara si mangia sempre molto meno di quanto non si faccia in allenamento, i tempi di prova sui percorsi difficilmente vengono migliorati in gara, la capacità di ascoltare il corpo in più delle volte diminuisce perchè in un attimo ci facciamo trascinare dal ritmo degli altri e da queste partenze super veloci che oramai caratterizzano il mondo del trail…

Questo è il momento di dimenticare tutti e concentrarsi solo su sè stessi, sull’ascolto del proprio corpo e sull’ascolto del proprio ritmo, allora lo spazio e il tempo della gara si modificano…..ogni istante diventa un’istante di presenza e consapevolezza…….

Guia Sirchia
Luca e Mario
L’organizzazione al lavoro
Claudia, Federica e Giovanna

Una volta partiti si sa che più la gara è lunga e più gli equilibri sono fragili e perchè tutto funzioni bene bisogna veramente sbagliare il nulla…..con le gare come le 30 km qualche margine di errore in più ce lo possiamo anche concedere.. si sta in giro poche ore e quindi un errore lo si paga solo a livello di tempi di arrivo….

Da adesso in poi ci siete voi…tutti quelli che si sono iscritti e partiti e che ancora vedono viaggiare nella memoria mondi , emozioni, sensazioni, vibrazioni, panorami, colori , sorrisi e ….vita…..

La differenza tra chi chiude una gara e chi invece si ritira è nel dispiacere e nell’amarezza di non avere portato a termine il proprio obiettivo ma le crisi sono sempre fonti di grande esperienza e crescita ….basta saperle leggerle come tali…..

E quindi a questo giro salterò completamente la parte dei tempi di arrivo…tanto li conoscete già tutti….grazie a tutti quelli che sono partiti e che danno vigore e vitalità al mondo del trail con la loro passione:

sulla 100 km : Massimo Marconcini, Max Sogna, Cristian Fantini , Davide Zennaro e Rino Di SIlvio

sulla 55 km: Marco Bethaz, Luca Stuffer, Guia Sirchia, Daniela Sirigu e Mario Soriani

sulla 30 km : Loris Vuillen, Andrea Schena, Federica Brocherel, Claudia Berrutti e me medesima..Giovanna Cucchieri

e scusate se ho dimenticato qualcuno dei Courmayeur Trailers…

grazie a tutti i volontari….dal Pres, a Claudio Cheraz, Maurizio Luboz, la fantasmagorica Erika Noro e tutto il meraviglioso mondo dei super volontari……senza di voi, senza i vostri sorrisi, senza la voglia di rimanere al freddo, al caldo, per ore e ore… tutto questo non ci sarebbe….e grazie all’organizzazione ovviamente che anno dopo anno ha voglia di prendersi questi enormi mal di pancia…….quando c’è la passione……

Alla prossima gara, alla prossima news…buoni allenamenti a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Fashion is the new zen

Courmatrailers alla UTLO